I decreti legislativi 2016 sul bilancio di cassa e “Missioni e programmi”

Oro-bilancia-della-giustizia-isolato-su-sfondo-bianco-Archivio-Fotografico

La legislazione contabile dello Stato  e della rete delle Amministrazioni pubbliche ha subìto non pochi interventi di revisione a decorrere dall’anno 2009 in cui fu promulgata la legge n. 196 vedi qui su “Normattiva”.  Di particolare rilievo i decreti legislativi n. 93 del 12 maggio 2016 – vedi qui sul “Potenziamento della funzione del bilancio di cassa” e n. 90 del 12 maggio 2016 – vedi qui recante modifiche ai criteri di classificazione delle poste dei bilanci pubblici per “Missioni, Programmi e Azioni”.

Ne sono scaturite le disposizioni aggiornate della vecchia legge 196, qui sotto pubblicate sul testo di revisione curato dalla Ragioneria generale dello Stato.

Di rilievo in ordine alla previsione delle “azioni”, quali sottoripartizioni dei programmi affidate a uffici di 2a fascia, il Dpcm 14 ottobre 2016 – vedi – che raccoglie la ricognizione delle suddette “azioni” effettuata dai diversi Ministeri.

Di rilievo per orientarsi nella materia  le Linee di indirizzo della Corte dei Conti emanate con delibera n. 9 del marzo 2016 – clicca qui e uno studio curato da RGS e IFEL nel 2014 sulla predisposizione del bilancio per missione e programmi: pur se non aggiornato, lo studio chiarisce le modalità generali di azione, valide anche per le autonomie Locali: vedi qui le slide: i principi informatori sono oggi regolati dagli articoli 1 comma 4, 21 comma 2 e  25 – bis della Legge 196/2009 aggiornata pubblicata qui sotto.

 Legge 31-12-2009 n. 196 aggiornata al 2016

Articoli Recenti Relativi