Un dossier di documentazione e orientamento all’accesso civico agli atti delle pubbliche amministrazioni

foia

E’ apprezzabile la scelta di chiamare “accesso civico” agli atti delle pubbliche amministrazioni ciò che con altra locuzione viene definito “Foia“: é questo l’acronimo, alquanto cacofonico, di  Freedom of Information Act (vedi qui), benemerita legge federale statunitense emanata nell’anno 1966, Continua a leggere

Migranti e ong: parla il Procuratore Gratteri

screenshot-2017-05-19-19-36-08

Fermi tutti! Sui sistemi di accoglienza, migranti, organizzazioni non governative ha parlato 3 giorni fa in una trasmissione televisiva il Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, servitore dello Stato, magistrato sotto scorta dall’anno 1989 perché  obiettivo fisico agognato dalla ‘ndrangheta. Continua a leggere

Ilda Boccassini – La corruzione é facile

screenshot-2017-05-16-10-26-10

La grande Ilda Boccassini – della quale in parecchi citano solo recenti processi su vicende di tipo boccaccesco, ma che fu nel pool di Magistrati che individuò negli anni ’90 i mandanti e gli esecutori delle stragi Falcone e Borsellino – opera oggi alla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano e mette il suo talento a disposizione della lotta alla corruzione diffusa esistente nel nostro Paese. Continua a leggere

I ponti crollati e la gestione pubblica delle infrastrutture

ponte-crollato

Dietro il fenomeno sempre più inquietante di ponti e cavalcavia che crollano non si nascondono solo maleodoranti storie di corruzione, quali quelle svelate dall’Espresso (Vedi qui “Parla il primo grande pentito delle grandi opere”), Continua a leggere

Rapporto annuale 2016 della Guardia di Finanza: l’ammontare complessivo delle irregolarità accertate.

guardia-di-finanza

E’ stato presentato lo scorso 15 marzo 2017, alla presenza del Ministro dell’Economia e finanze, il Rapporto annuale della Guardia di Finanza sulle indagini effettuate nel corso dell’anno 2016 intorno a reati e irregolarità di natura valutaria, fiscale e amministrativa –  Continua a leggere

Il ruolo della scuola nell’educazione all’antimafia

screenshot-2017-04-16-13-41-01

Ascoltiamo la sintesi di una lezione tenuta da due Presidi calabresi, Pietro De Luca e Pietro Maradei, che insegnano all’Istituto Marignoni Polo di Milano  e Pietro Maradei del liceo scientifico “Fortunato Bruno” di Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza – clicca qui.

L’ANAC sospende il termine di pubblicazione delle dichiarazioni patrimoniali dei dirigenti.

unknown

Con la deliberazione che pubblichiamo qui sotto l’Autorità nazionale anticorruzione ha sospeso il termine per la pubblicazione nel sito istituzionale delle amministrazioni pubbliche dei dati relativi alla situazione patrimoniale complessiva dei dirigenti pubblici, Continua a leggere

Legalità vs corruzione: i princìpi

socrate

L’elegante saggio di fine Master LUISS-Ministero dell’Interno di II livello sulle “Politiche di contrasto della corruzione”, a cura del dr. Franco Monopoli inizia con il rifiuto di Socrate di fuggire dalla sua prigionia e dalla  morte con il  denaro offertogli dagli amici per corrompere i suoi carcerieri: Continua a leggere

Raffaele Cantone: la gestione dei Whistleblower e delle segnalazioni di illecito in Italia.

dsc00240

Riprendiamo dal sito istituzionale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione l’intervento del Presidente Raffaele Cantone, in occasione del recente convegno sull’Amministrazione federale U.S.A., nel corso del quale egli ha illustrato i termini e i limiti dell’esperienza italiana della “segnalatori degli illeciti“, qualificabili in lingua inglese come “whistleblower” .  Continua a leggere

La questione del patrimonio on line dei dirigenti pubblici

torre_di_babele

In quest’Italia che annaspa, invece di sperimentare vie costruttive per uscire dalla crisi si affonda in polemiche feroci che non approdano a nulla se non a una maggiore confusione e acredine reciproca fra ceti e categorie. La questione della pubblicazione sui siti istituzionali delle Amministrazioni pubbliche dei beni patrimoniali dei dirigenti pubblici Continua a leggere

“La corruzione nasce dalla politica”

Cantone R

Nel rinviare all’intervista di ieri 14 marzo del Presidente dell’autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone a “La Repubblica” –  vedi qui testo completo, ne evidenziamo qui gli aspetti strettamente attinenti al funzionamento delle pubbliche amministrazione. Continua a leggere

Guido Melis – La lunga storia della corruzione italiana.

guido melis_03 copia

Pubblichiamo il testo della lezione tenuta ieri dal prof. Guido Melis all’Università “La Sapienza” di Roma, in occasione del Master Università- ANAC sulla storia della corruzione italiana dall’Unità d’Italia a oggi. Continua a leggere

Discussione sul ruolo e lo status del dirigente pubblico: la foresta incantata.

? donna               ? uomo

La riforma sulla dirigenza cosiddetta “Renzi Madia” (bocciata dalla Corte Costituzionale pochi giorni prima del referendum costituzionale – vedi qui) probabilmente è abortita per sempre. Continua a leggere

Giovanni Urbani – Merito ed etica nelle pubbliche amministrazioni

GIOVANNI URBANI copia

Riprendiamo un articolo di Giovanni Urbani sul “Quotidiano Enti locali & Pa” del Sole 24 ore del 28 ott 2016, che riprende con forza di argomenti un tema a noi caro: la vera innovazione nelle pubblica amministrazioni italiane non é solo questione di buona organizzazione Continua a leggere

Dove nasce la corruzione.

               guido melis_03

Uno dei falsi miti prodotti dal ciclone di “Mani pulite” – 20 anni fa – fu quello della credenza di una società civile “buona” e della politica “cattiva”, mito questo che risolse tanti conflitti di coscienza nell’animo dei più.  La recente intervista al presidente dell’Associazione nazionale magistrati, Piercamillo Davigo  (vedi qui),  pur largamente condivisibile nei suoi contenuti, ha in qualche modo rinnovato l’idea di una “politica cattiva” in sé e a prescindere. Così non è e non è mai stato. C’è ora chi, con grande coraggio, prende posizione per un’idea molto meno consolatoria sulle origini della corruzione imperante nel nostro Paese: essa nasce dalla società civile, da noi o, perlomeno, da quelli di noi o da quella parte di noi stessi che preferisce contravvenire ad alcune regole base del vivere civile. Giusto riportare  il punto di vista in questione di Ernesto Galli della Loggia nel fondo pubblicato sul Corriere della Sera dello scorso 26 aprile 2016 – clicca qui.

Ci piace segnalare anche il commento consonante a quell’articolo del nostro professor Guido Melis – apparso sulla sua bacheca di facebook – che merita eguale risonanza. Lo abbiamo intitolato, espungendo dal testo: “Ricostruire l’etica pubblica partendo da quella privata”.

Guido Melis: – i semi della corruzione

Ricordiamo che la nostra Associazione ha dedicato al tema della corruzione-legalità-trasparenza un numero della sua Rivista “Nuova Etica Pubblica”clicca qui.

 

 

 

 

 

Comune di Roma: idee per un cambiamento.

Pubblichiamo la relazione del Presidente della nostra associazione, Antonio Zucaro, tenuta in occasione del convegno “Roma “la” capitale metropolitana”, organizzato da Fab.rica lo scorso 26 febbraio 2016 (vedi locandina). La relazione, partendo dalla lettura critica della situazione attuale, descrive i punti cardine necessari  per una riforma del Comune di Roma: a) unificazione di “Roma capitale” con “città metropolitana, sul piano istituzionale; b) riforma del funzionamento del sistema di amministrazione, basata su decentramento, collegamento fra azione amministrative e sistema dei conti, Continua a leggere

Corruzione a Roma: fatti e non chiacchiere.

crozza-meraviglie-18-marzo-rubantino

A ognuno il suo mestiere. Maurizio Crozza ci fa sorridere amaramente (il Paese delle meraviglie di ieri sera 18 marzo) sui “difetti” endemici di un certo sottobosco romano nel quale, più che i “Rugantino”, operano personaggi simili a quelli che lui ha battezzato come “Rubantino“! – vedi. I giornaloni della Repubblica sono paghi nel pubblicare articoli di denuncia degli scandali ed è giusto, democratico e sacrosanto che facciano così…. senza peraltro che nessuno si dia pena di dare diffusione del documento ufficiale dell’ANAC (vedi delibera n 207 del 2 marzo 2016).

A noi di Nuova Etica Pubblica, che apparteniamo al mondo dei “cultori” della materia, spetta invece il compito di approfondire la problematica legata agli scandali proponendo soluzioni gestibili amministrativamente. Sulla questione della corruzione come fenomeno ormai endemico della pubblica amministrazione – centrale, territoriale e locale abbiamo dedicato un numero della nostra rivista (vedi qui) e, in conclusione, andiamo proponendo da anni  rimedi concreti e attuabiliove ci sia reale volontà politica – per avviare una seria operazione di contrasto alla corruzione nella Pubblica Amministrazione.

Ripubblichiamo, pertanto, le nostre proposte in merito a tre strumenti amministrativi di contrasto alla corruzione e per il ripristino della legalità nell’Amministrazione pubblica:

1. l’introduzione di controlli successivi esterni sugli atti di spesa del Comune di Romadella PA in generale, sostanzialmente dismessi a seguito della “riforma” del titolo V della Costituzione dell’anno 2001 (vedi qui Il sistema dei controlli di regolarità amministrativa degli atti);

2. l’operatività concreta dello strumento (previsto solo legislativamente, ma non nei fatti) del whistleblower (autore delle soffiate); vedi qui “La denuncia delle frodi come atto di civismo” e vedi documento ANAC sulla Tutela del dipendente che segnala illeciti.

3. la pubblicazione in forma sintetica e comprensibile sul sito istituzionale del Comune di Roma e delle amministrazioni di tutti gli atti di spesa adottati (vedi qui).

Al candidato Sindaco di Roma – qualunque sia la sua collocazione politica – che inserirà nel suo programma elettorale l’attuazione reale di questi tre strumenti amministrativi di contrasto della corruzione andrà la nostra convinta approvazione.

Giuseppe Beato