Atti di un antico convegno del 1989: ripensare il sindacato.

Print pagePDF pageEmail page

Terminiamo la pubblicazione di scritti storici sulla privatizzazione del pubblico impiego – che il lettore può trovare alla voce dell’indice del sito “pubblico impiego” – con la riproposizione di uno degli eventi più antichi e più significativi: gli atti di un convegno avvenuto 12 e 13 gennaio 1989 sul tema “Ripensare il sindacato”, organizzato da Walter Cerfeda, Marco D’Alberti, Antonio Lettieri, Umberto Romagnoli e Riccardo Terzi. Continua a leggere

Antonio Zucaro anno 2000: l’attuazione della riforma del pubblico impiego

Print pagePDF pageEmail page

Sempre nell’ottica di rappresentare il pensiero critico e ragionante  in ordine alla riforma della privatizzazione, facciamo un salto indietro di circa vent’anni – tanto, i problemi sono identici oggi come allora – e andiamo a leggere ciò che scriveva l’allora Direttore generale dell’Ufficio Relazioni sindacali del Dipartimento della funzione pubblica, Antonio Zucaro. Continua a leggere

Giuseppe Beato: le carenze del sistema del lavoro pubblico privatizzato

Print pagePDF pageEmail page

L’articolo di Giuseppe Beato, estratto dell’ultimo numero della rivista “Nuova Etica Pubblica” – vedi qui la copia integrale, traccia una storia e un’analisi critica “a mosaico” delle evidenze emerse dopo 25 di privatizzazione (o contrattualizzazione che dir si voglia) del rapporto d’impiego pubblico. Continua a leggere

Alberto Stancanelli: intervento all’assemblea della dirigenza AGDP

Print pagePDF pageEmail page

Agli Stati generali della pubblica amministrazione, organizzati lo scorso 28 gennaio 2018 dall’Associazione dirigenti delle pubbliche amministrazioni, Alberto Stancanelli, dirigente pubblico di lungo corso, oggi magistrato della Corte dei Conti, ha sviluppato un’analisi sulla situazione della pubblica amministrazione la cui sintesi sommaria presentiamo qui sotto: Continua a leggere

Valerio Talamo – valutazione e contrattazione collettiva: dal disastro verso l’ignoto

Print pagePDF pageEmail page

L’ultimo numero del gennaio 2018 della nostra rivista “Nuova Etica Pubblica” – vedi qui il numero completo – ha come focus “La privatizzazione del pubblico impiego” . Fra gli scritti “di punta” pubblicati sull’argomento, riproduciamo qui quello del dr. Valerio Talamo, che non è solo uno dei massimi esperti in Italia di contrattazione pubblica, ma ha oggi anche la responsabilità di direttore generale dell’Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento della funzione pubblica, quanto a dire l’ufficio ministeriale cardine per la regia di parte pubblica dei contratti collettivi di lavoro. Buona lettura: il titolo del pezzo è già di per sé illuminante. Continua a leggere

Intervista Cesare Damiano sulla privatizzazione del pubblico impiego

Print pagePDF pageEmail page

Estraiamo dall’ultimo numero del gennaio 2018 della nostra rivista “Nuova Etica Pubblica” – vedi qui il numero completo – un’intervista di Daniela Carlà e Guido Melis al Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, on. Cesare Damiano sulla tematica che costituisce il focus del numero in questione: la privatizzazione del pubblico impiego con particolare riferimento alla dirigenza. Continua a leggere

In anteprima l’atto d’indirizzo per il CCNL dell’area della dirigenza delle funzioni centrali.

Print pagePDF pageEmail page

Ministero delle Pubblica Amministrazione e per la Semplificazione in grande spolvero nell’imminenza delle prossime elezioni politiche! Si cerca da quelle parti di chiudere o comunque di velocizzare le operazioni di rinnovo dei contratti collettivi di lavoro 2016-2018 per i quattro comparti e aree in cui sono stati suddivisi i dipendenti pubblici “contrattualizzati”. Continua a leggere

L’interpretazione errata dei giudici amministrativi sui direttori stranieri dei musei italiani.

Print pagePDF pageEmail page

Speravamo e prevedevamo – sbagliando – che il Consiglio di Stato avrebbe sanato la ferita inferta dal T.A.R. Del Lazio al decoro e al prestigio internazionale del nostro Paese correggendo l’ interpretazione capziosa da cui il T.A.R. del Lazio ha fatto discendere la pronuncia di “illegittimità” della nomina dei esperti di altre Nazioni  come Direttori dei musei italiani. Continua a leggere

Recensione di Guido Melis al libro di Bernardo Mattarella “Burocrazia e riforme”

Print pagePDF pageEmail page

Replichiamo qui sotto la recensione del prof. Guido Melis al nuovo libro di Bernardo Giorgio MattarellaBurocrazia e riforme”, apparsa sulla rivista di diritto pubblico on line “Amministrazione In Cammino”. Il riferimento diretto al percorso logico, umano e concreto del ciclo di riforme sviluppatosi nel corso della XVII legislatura – che ha visto Mattarella come protagonista nella sua qualità di Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione Continua a leggere

n. 10 del gennaio 2018 della Rivista “Nuova Etica Pubblica”

Print pagePDF pageEmail page

Presentiamo il numero di gennaio  2018 della rivista dell’Associazione “Nuova Etica Pubblica”, diretta da Daniela Carlà. Il focus di questo numero riguarda “La privatizzazione del pubblico impiego”. Sono presenti le interviste a Rosa Russo Iervolino, Cesare Damiano, Maurizio Sacconi e Bernardo Giorgio Mattarella.

 Nuova Etica Pubblica N_10_2018 

Attività dell’Associazione: ridare valore alle funzioni pubbliche

Print pagePDF pageEmail page

RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 17 GENNAIO 2018

La riunione del 17 gennaio ultimo scorso, presso la Sala delle Carte geografiche in Roma – cui hanno partecipato colleghi appartenenti ad altre associazioni e organizzazioni sindacali di dirigenti pubblici – è stata caratterizzata dalla discussione sui punti contenuti nel documento che si allega e sulla posizione assunta dall’Associazione in ordine al fallimento del ciclo di riforme delle pubbliche amministrazioni italiane legate alla cosiddetta “privatizzazione” del rapporto di pubblico impiego (vedi qui in proposito la mozione di luglio 2017 approvata dal direttivo NEP).

Continua a leggere

Quanti sono e quanto costano gli impiegati pubblici italiani

Print pagePDF pageEmail page

Sono troppi i dipendenti pubblici italiani? Costano troppo? Guardando i dati presenti nei report statistici ufficiali e/o accreditati scopriamo che il problema non sta nel numero degli addetti e nel costo finanziario globale, ma in altro. Continua a leggere

Associazione Vighenzi: raccolta fondi per il ricorso sull’incostituzionalità delle norme riguardanti lo spoils system all’amatriciana

Print pagePDF pageEmail page

Ci pare di grande interesse l’iniziativa in corso a cura dell’Associazione nazionale professionale dei Segretari Comunali e Provinciali (vedi qui), la cui azione ha determinato l’Ordinanza del tribunale di Brescia – vedi qui meglio – per la dichiarazione d’incostituzionalità dell’art.99 del Testo unico sull’Ordinamento degli Enti locali (d. lgs n 267/2000 – vedi qui) , Continua a leggere

Il testo del CCNL funzioni centrali 2016-2018 firmato oggi e gli interessi generali del Paese

Print pagePDF pageEmail page

Firmato stamattina alle ore 4 – come nelle migliori tradizioni di dramma a lieto fine – il Contratto collettivo nazionale di lavoro per le aree professionali dei dipendenti dei Ministeri, delle Agenzie e degli Enti pubblici non economici.

C’è qualcosa che non quadra nell’entusiasmo manifestato dalla Ministra e dai Sindacati, qualcosa che sa di “taroccato”: si commenta un risultato che vale per i soli dipendenti pubblici – cosa da considerare senz’altro come positiva –  ma lo si scambia per un successo “per la pubblica amministrazione” in quanto tale. Si dimentica di distinguere! Una cosa sono i 3 milioni e passa di dipendenti pubblici e un’altra sono i restanti 57 milioni di italiani proprietari (con le imposte pagate) e fruitori dei pubblici servizi (che diventano 60 milioni quando i dipendenti pubblici diventano a loro volta fruitori di servizi). Rappresentano due categorie di interessi completamente distinti fra loro: con buona pace di coloro che pensano che i sindacati possano tutelare gli interessi generali del Paese,  gli interessi dei cittadini e delle imprese dovrebbero essere validamente tutelati solo dal Parlamento con buone leggi capaci di favorire la qualità dei servizi pubblici, non dai contratti collettivi di lavoro, che sono altra cosa. Continua a leggere

ARAN: la bozza di contratto per il comparto Funzioni centrali

Print pagePDF pageEmail page

Questa la bozza di contratto nazionale per i lavoratori del primo comparto del pubblico impiego – statali, agenzie enti pubblici non economici – che l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni ha portato al tavolo delle trattative coi sindacati. Continua a leggere

CASSAZIONE: la valutazione dei dirigenti deve essere preceduta dall’assegnazione degli obiettivi

Print pagePDF pageEmail page

Presentiamo qui di seguito due Sentenze dell’anno in corso, a cura della sezione Lavoro della Corte di Cassazione con le quali si sancisce un principio generale: la valutazione finale annuale del dirigente pubblico deve essere preceduta dall’assegnazione allo stesso degli obiettivi di performance da conseguire; Continua a leggere

INPS: dialogo sul lavoro fra tre religioni monoteiste.

Print pagePDF pageEmail page

La Pubblica amministrazione può (dovrebbe) essere non solo investitore ed erogatore di servizi e di regole eque ed utili, ma anche luogo di promozione del dialogo fra le culture. E’ merito dell’INPS, in una recente occasione, l’aver dato testimonianza di tale capacità di collocarsi al centro di un dibattito di valore strategico per il tempo presente. Continua a leggere