ANAC – Motivi di esclusione dalle gare d’appalto per gravi illeciti professionali.

Share
Print pagePDF pageEmail page

In applicazione del codice degli appalti emanato lo scorso anno con il decreto legislativo n. 50 del 18 aprile – vedi l’Autorità nazionale anticorruzione ha emanato una serie di linee guida – vedi qui – utili alle amministrazioni pubbliche per la corretta applicazione della legge. Da sottolineare la buona prassi dell’Autorità di far precedere l’emanazione delle linee guida da consultazioni serie (cioè effettuate con una reale disponibilità di ascolto e di tempi necessari) con gli stakeholder (associazioni d’imprese, associazioni di comuni etc). Le consultazioni sono strumenti preziosi per evitare successivi errori d’impostazione e problemi operativi nell’azione delle pubbliche amministrazioni.

Riportiamo qui sotto la riproposizione delle linee guida n. 6, relative alle cause di esclusione dalle gare d’appalto di operatori economici  resisi responsabili di reati o gravi illeciti professionali, come previsto dall’articolo 80 del codice. Le linee guida emanate con delibera n. 1008 dell’11 ottobre 2017 (vedi qui sotto) sono accompagnate dall’evidenziazione delle modifiche intervenute rispetto alle linee guida di pari numerazione precedentemente emanate (vedi qui). Fra le novità di rilievo, da segnalare la facoltà di escludere dalle gare aziende che siano state oggetto di condanne penali non definitive.

 del.1008.2017.det.linee.guida.n.6.2017agg

Articoli Recenti Relativi